Come Calcolare Gli Impulsi al Minuto (BPM) Di Una Canzone

Ti piace il tradizionale e sei un potenziale DJ? Quindi quello che dovete avere è il mixer, il giradischi e una grande pila di dischi. Una delle cose che si possono fare è agganciare una canzone, ma si scopre che le canzoni non sempre corrispondono perché hanno ritmi diversi.

come calcolare i bpm di una canzone

Quello che dovete fare è scoprire qual è l’impulso al minuto (BPM) di ogni canzone e poi spostare il regolatore di velocità o di passo per posizionare entrambe le canzoni alla stessa velocità. Se volete sapere come calcolare gli impulsi al minuto (BPM) di una canzone, consultate il prossimo articolo.

Ne avrai bisogno:

  • Cronometro.
  • Apparecchi acustici.
  • Alcuni dischi.

Potresti essere interessato anche tu: 5 Consigli Per Curare La Voce

Passi da seguire:

1- La prima cosa da fare per calcolare gli impulsi al minuto (BPM) di una canzone, è ascoltare la canzone attraverso un auricolare e prestare attenzione ai battiti della batteria. Bisogna isolare questo suono dagli altri strumenti che si sentono e dalla voce del cantante. Se sei nuovo a fare il DJ, prova prima le versioni strumentali della canzone, se disponibili. Questo di solito rende le cose molto più facili.

2- Un’osservazione che si può avere nella musica moderna come hip hop, funk, house, ecc, è che la maggior parte dei battiti di batteria hanno un 4 x 4 battiti, il che significa che ogni battito ha quattro battiti. Quindi saprete che ogni giro ha 4 tempi segnati da due bassi e due colpi di hi hat, basso, cembalo, piatto, basso, piatto, ecc.

3- Ora, prendete un cronometro con una mano e premete il pulsante play con l’altra. Quello che dovete fare è premere i due pulsanti contemporaneamente e iniziare a contare, ma invece di contare le barre a quattro, continuate a contare ogni battito di batteria o basso che sentite: uno, due, tre, quattro, cinque… Sono sicuro che sapete quando contare il tempo. Ogni volta che si segna il tempo con la testa in alto e in basso conta come uno.

4- Fermare il conto alla rovescia quando il cronometro segna 15 secondi. Ora che sapete che in quei secondi c’erano, diciamo, 23 colpi, dovete moltiplicare questo numero per quattro in modo da ottenere il numero di impulsi al minuto o BPM. Per il nostro esempio sarebbe, 23 x 4 =92. Il che significa che la nostra canzone ha 92 BPM.

5- Infine, assicuratevi di eseguire questo processo più di una volta per ogni canzone, perché c’è la possibilità di trovare alcune differenze nei risultati. A volte ne otterrete 92, poi 91 o addirittura 93. Assicuratevi di controllare almeno due volte per ogni misurazione.

Suggerimenti

  • La maggior parte delle canzoni del genere hip hop sono tra l’88 e il 112. La casa di solito si trova tra il 112 e il 136.
  • Alcune macchine possono calcolare il BPM meccanicamente e sono molto più accurate. Inoltre, alcuni miscelatori vengono forniti con questo dispositivo già installato.
  • Un grande aiuto per ogni DJ è quello di scrivere i BPM di ogni canzone nella rispettiva etichetta e ordinarli dal più basso al più alto. In questo modo saprete in quale ordine metterli.
  • Tenete presente che il mixaggio non è l’unico modo per combinare due canzoni; potete tagliarne una e passare alla successiva con uno spazio in mezzo, in questo modo le canzoni non devono necessariamente combaciare nei BPM.
  • Non mischiate le canzoni che sono più di 5BPM a distanza l’una dall’altra e mischiate sempre dal basso verso l’alto, cioè sempre dal basso verso l’alto (a meno che non stiate iniziando una nuova serie di canzoni).

Se volete leggere altri articoli simili a Come calcolare i battiti al minuto (BPM) di una canzone, vi consigliamo di visitare la nostra categoria Musica.

Leave a Reply