Quali Sono I Colori Neutri. Imparare è Facile!

La vasta gamma di colori contiene diverse categorie: dal primario al secondario e al terziario. I primi sono fondamentali per il resto, poiché sono fondamentali nella loro elaborazione. È noto che i colori secondari sono la somma uguale di due colori primari, mentre i colori terziari sono il risultato della combinazione di un colore primario e di un colore secondario.

quali sono i colori neutri

Nonostante l’enorme varietà di colori in queste tre categorie, esistono anche altri tipi di colori, come i neutri. Cosa sono? Come possono essere classificati? Se volete sapere quali sono i colori neutri e approfondire gli aspetti che li caratterizzano, nonché i modi migliori per combinarli, vi consigliamo di continuare a leggere questo articolo.

Anche voi potreste essere interessati: Come Incollare La Plastica

Quali sono i colori neutri

I colori neutri hanno alcune peculiarità che li distinguono dal resto del cerchio cromatico. Per definizione, i colori neutri sono quelli che contengono bassa intensità e saturazione. Inoltre, si sommano alle stesse quantità dei tre colori primari più importanti, cioè il rosso, il giallo e il blu.

Un altro significato che hanno è che la luce che proiettano manca di croma, cioè non hanno una tonalità prominente. La scala dei colori neutri va dal bianco al nero, che sono considerati i più rappresentativi di questa categoria.

Il bianco è il risultato della somma di tutti i colori, mentre il nero è il contrario, l’assenza assoluta di colore. Una caratteristica importante che non si deve dimenticare dei colori neutri da decorare e combinare è che sono considerati per indurre la riflessione, fornendo bassa energia nelle stanze e in altri tipi di luoghi dipinti in questo modo.

Contribuiscono quindi a migliorare la concentrazione e, quindi, aiutano tutte quelle persone che spesso vivono in stanze dipinte e decorate con colori neutri a pensare in profondità.

Quali sono i colori neutri – classificazione

La tavolozza dei colori neutri comprende diversi pigmenti. Infatti, si possono considerare tutte quelle sfumature di grigio tra il bianco e il nero. Le differenze da uno all’altro si trovano nell’intensità della luce che contengono. I colori neutri possono essere classificati come segue:

  • Bianco: è il colore neutro più luminoso. Genera sensazioni di freschezza e di spaziosità nei luoghi in cui predomina. È anche molto facile da combinare con tonalità naturali, altri colori neutri o colori più intensi.
  • Grigio: mantiene la luminosità fornita dal bianco, ma crea un ambiente più moderno ed elegante. La gamma dei colori grigio scuro ha la particolarità di assorbire gran parte della luce, generando ambienti più sobri ma altrettanto eleganti. Permettono di fare un grande contrasto con altri complementi che contengono colori più intensi.
  • Nero: è un colore che porta calma ed eleganza in parti uguali. È in grado di creare questo tipo di sensazione in quegli ambienti in cui predomina. Per non generare una sensazione di depressione, deve essere utilizzato con i grigi teneri o con il bianco.
  • Beige, avorio e crema: hanno caratteristiche simili al bianco, ma il contrasto che generano è notevolmente più basso e sono leggermente più opachi.
  • Marrone: è il più caldo nel gruppo dei colori neutri. Non tutti i marroni rientrano in questa categoria: solo quelli più morbidi.

Come combinare i colori neutri

Una volta che saprete quali sono i colori neutri e le loro caratteristiche, vi interesserà anche conoscere un’altra delle loro grandi virtù: la grande facilità di combinarli. Sono ideali per decorare la casa in quanto possono essere utilizzati da soli, con altri colori e anche completati con accessori.

Tenendo presente che i colori neutri si combinano con tutto, vi diamo i seguenti consigli che vi aiuteranno ad arredare la vostra casa:

  • Nero, bianco e grigio: i toni del grigio fungono da intermediari all’interno dell’insieme dei colori tra il bianco e il nero. Pertanto, riducono il contrasto e favoriscono la creazione di un ambiente moderno e dall’aspetto metallico.
  • Grigio e colori intensi: i grigi si combinano facilmente anche con colori più espressivi, poiché mantengono le proprietà e la luminosità di questi ultimi. In questo modo, sarete in grado di decorare qualsiasi stanza dandogli equilibrio in tutti i sensi. I toni dell’arancio, del verde, del blu, del rosa o del vino si sposano perfettamente con il grigio.
  • Nero: abbinato a tonalità più colorate, marroni, grigi o bianchi è l’ideale per creare ambienti piacevoli. Il nero è comune nei mobili e non comune sulle pareti. Insieme alle pareti beige, crema o grigie, la serenità e l’eleganza invaderanno la stanza decorata con questi colori.

Se avete bisogno di usare un colore neutro specifico per dare eleganza alla decorazione che avete in mente, scegliete il nero. Il grigio è perfetto per sostituire il bianco (tonalità più chiare) e il nero (tonalità più scure) se si vogliono cambiare questi colori, ma non drasticamente.

D’altra parte, utilizzare il bianco per ammorbidire le decorazioni ad alta carica o per fornire una maggiore luminosità e luminosità.

Se volete leggere altri articoli simili a Quali sono i colori neutri, vi consigliamo di entrare nella nostra categoria di Mestieri e tempo libero.

Leave a Reply